da disegnatore di rondelle a CEO…..


«….. dal 1961. Prima come disegnatore particolarista, poi progettista macchine, project manager, avviatore impianti, responsabile tecnologie di laminazione. Dal ’76 direttore vendite, dall’80 responsabile Centro ricerche ed uffici tecnici, dall’85, CEO dell’azienda». [GPB]

Gianpietro BENEDETTI

Nato a Udine nel 1942

Decreto del 30 maggio 2006

Brevetto n. 2554

Settore: Industria

Friuli-Venezia Giulia

Macchine e impianti per l’industria siderurgica

È dal 1985 amministratore delegato e dal 2003 presidente della Danieli & C. SpA. Ha percorso tutte le tappe della carriera alla Danieli, dove ha iniziato a lavorare come tecnico disegnatore nel 1961, appena conseguito il diploma di perito elettrotecnico presso il Malignani di Udine. Sotto la sua guida la Danieli si è affermata a livello mondiale, consolidando il livello tecnologico e aumentando le vendite all’estero con una vasta gamma di impianti a costi di produzione contenuti e concorrenziali, quali le mini-acciaierie anche per acciai speciali realizzate in Unione Sovietica, negli Stati Uniti, nel Nord Africa e in Estremo Oriente, oltre che in Europa. Oggi il Gruppo Danieli, nato da una struttura con una ventina di addetti, conta 8.999 dipendenti tra Italia, Germania, Svezia, Stati Uniti, Olanda, Regno Unito, Francia, Thailandia, Cina e India. Nel 2011 il fatturato sarà di circa 3 miliardi di euro. La crescita della Danieli, pioniere nella miniacciaieria, è andata di pari passo con il processo di internazionalizzazione. Tra il 1987 e il 1990 sono state acquisite le aziende svedesi Morgårdshammar, Centro Met e Centro Maskin e società leader, quali la Wean Inc. e la United Engineering in Usa, la Rotelec in Francia, la Sund Birsta in Svezia, la Fröhling in Germania. Tra il 2005 e il 2006 sono state aperte due fabbriche in Cina e una in Thailandia, nonché uffici tecnici in Ucraina, Polonia, India. Nel 2009 si sono aperte società di ingegneria in Giappone e Vietnam e una di fabbricazione in Austria. Nel 2011 la Danieli ha acquisito una fabbrica in U.K. e ha dato il via alla costruzione di uno stabilimento produttivo in India su un terreno di 320.000 mq. In competizione con i più forti gruppi tedeschi, austriaci e giapponesi, grazie allo sviluppo del Centro Ricerche, in cui è investito circa il 5% dei ricavi complessivi, la Danieli è tra i 3 leaders mondiali di progettazione e costruzione macchine e impianti per l’industria siderurgica dal minerale ai prodotti finiti, anche chiavi in mano. Da più di 30 anni esporta il 98% della produzione.

Per gli studi avanzatissimi, come i tre programmi di ricerca applicata e quello di innovazione tecnologica, finanziati anche dal Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica e dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui due lauree h. c., in ingegneria meccanica dall’Università degli Studi di Trieste nel 2000 e in ingegneria gestionale dall’Università degli Studi di Udine nel 2006.

CAVALIERIDELLAVORO.IT

Advertisements